0

Un passo, basta un semplice passo

Sapete che non l’ho mai capito come ci vedete?

Sono curiosa. Mi piacerebbe sentire le vostre parole. Quello che pensate, che idea vi siete fatti… la verità però, prometto di non offendermi.

Mi capita di sentire qualcosa di sfuggita, ma vorrei ascoltarvi per bene. Una volta mi pare di aver sentito un padre dire ai propri figli: “questi hanno la testa nell’aria”.

Non è proprio così.

Vi giuro che abbiamo le gambe così piene di pensieri che sono gonfissime e per alzarle ce ne vuole.

Nelle nostre borse tante di quelle paure che sarebbero in grado di zavorrare uno shuttle che spinge i motori al massimo, pronto a bucare l’universo.

I nostri cappelli stanno quasi sempre per terra e quelle monetine che ogni tanto gli piovono dentro non fanno altro che renderlo più pesante da tirar su.

I nostri culi li accomodiamo sui marciapiedi.

Detto questo, non è mica colpa nostra se poi riusciamo a trovare la forza di volare.

Dipende solo dalla parte in cui si decide di stare. Basta un semplice passo e ti ritrovi in volo, sopra la testa del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *