0

Le mani servono ma è questione di testa

Ufficialmente, raccolgo le monete all’angolo di una strada, perché ufficialmente devo pagare per mangiare qualcosa. Se non pago il panino rischio ufficialmente la galera e se non mangio, muoio. Ufficialmente. Sono qui perché, come si usa dire, non sono stata molto fortunata sino ad oggi.
13Da domani andrà meglio, ne sono sicura e tornerò a disegnare. Il disegno è una una questione di testa prima di tutto. Le mani servono, ma fino ad un certo punto. Allora sto qui: con la testa faccio un disegno a tutte le persone che mi passano davanti e con le mani raccolgo qualche moneta. Su ogni disegno metto tutta la mia speranza, e visto che non ho alcun pennello tra le mani, lo firmo con un sospiro. Un disegno e un sospiro di speranza per chinque passi da qui. Per chi una moneta me la lascia, per chi no e anche per chi si diverte a farmele cadere tutte per terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *